Come aprire un blog gratuitamente

blog

Come aprire un blog gratuitamente

Oggi , rispetto al passato, creare un sito web è semplice e non richiede particolari competenze. L’ apertura di un proprio spazio su Internet non richiede praticamente alcuna conoscenza in termini di tecnologia, compilazione di codice o software sofisticati.

Anche la questione del prezzo non è più un problema, poiché una quantità di servizi dedicati alla creazione di siti e blog concedono uno spazio iniziale gratuito e piani tariffari elastici
e adatti a qualunque esigenza che partono da somme assolutamente accessibili.

 

La scelta della piattaforma

 

La parte più complessa nella creazione di un sito o un blog riguarda la scelta della piattaforma da usare. Ne esistono a decine e ognuna offre condizioni particolari
in termini di spazio disponibile, costi complessivi e funzioni utilizzabili. Da un punto di vista pratico, tuttavia, le differenze non sono poi molte poiché la quasi totalità dei servizi si
appoggia a un sistema chiamato creatore di siti.

 

Si tratta, in poche parole, di un editor che ci permette di partire da un modello di sito già pronto e in parte modificabile chiamato template. L’interfaccia è abbastanza semplice, spesso basata sul Clic e Trascina, e può essere usata anche da chi non ha la minima esperienza: sarà sufficiente un po’ di confidenza con i software in generale per inserire i testi e importare le immagini da usare. Questo tipo di approccio è sicuramente il più semplice, ma ha lo svantaggio di non consentire un alto livello di personalizzazione.

 

Per avere più controllo è necessario salire di livello ed esplorare il mondo dei CSM, o Content Management System. Questi software garantiscono il massimo della versatilità, ma sono assai più complessi da usare e richiedono conoscenze tecniche più avanzate. Il terzo sistema per approdare online con il proprio sito è affidarsi a un professionista del Web design o a un’agenzia, con il relativo aumento dei costi di sviluppo.

 

La scelta del servizio giusto ha un impatto importante su ciò che in seguito potremo chiedere al nostro sito. Pur non dimenticando che il controllo sui template gratuiti è piuttosto limitato, alcune piattaforme forniscono una gamma di extra che possono aiutarci a ottenere ciò che vogliamo, a patto di decidere con cura quelli che possono esserci più utili.

 

L’importanza di una piattaforma Blog di qualità

 

Un’altro fattore da considerare è la notorietà e la popolarità della piattaforma, che è una garanzia di qualità. Tra tutti i servizi, va necessariamente messo in primo piano quello di WordPress. Oltre a essere considerato uno standard nell’ambito della creazione di siti e blog, permette di partire a zero euro e passare a un piano a pagamento mensile.

 

La scelta della piattaforma dipende anche dalla nostra decisione di aprire un sito Web oppure un blog. Molti servizi prevedono la creazione di entrambi, dal momento che il sistema dei template funziona indifferentemente per l’una o l’altra alternativa. Nel caso di un blog, tuttavia, è forse più conveniente affidarsi a un servizio riconosciuto proprio per questo scopo, poiché sarà più semplice trovare una comunità di utenti già ben dispostaalla scoperta e alla lettura dei diari in Rete.

 

Se non volete proprio spendere un euro sulla rete ci sono delle aziende che vi ospitano gratuitamente sui loro server permettendovi anche l’utilizzo di WordPress. E’ il caso di Altervista, azienda italiana. Basta collegarsi con il loro sito, registrarsi tramite password e scegliere il nome di un dominio libero che avrà il suffisso altervista.org. Potete addirittura, in caso di successo del blog, inserire delle pubblicità guadagnando anche cifre importanti tramite i banner altervista oppure integrandoli con quelli del programma Google Ad Sense.

#Follow us on Instagram